Come Pulire Un Flauto Traverso

Un breve tutorial attraverso il quale effettuare una corretta pulizia del tuo flauto

di Marcello Daminelli

Pulire il flauto traverso nel miglior modo possibile è la soluzione per evitare tanti problemi meccanici ed estetici.

In questa piccola guida su “come pulire il flauto traverso” percorreremo insieme il miglior modo per mantenere sempre pulito il vostro prezioso strumento di lavoro e di divertimento.

Accessori Indispensabili

Ciò che serve per la pulitura del flauto traverso sono pochissime cose ma indispensabili.

  • Il panno per la pulitura esterna che deve essere in un’ottima microfibra densa che assicura un’eliminazione completa e senza graffi di ditate, gocce di sudore e leggere ombreggiature dovute al tocco con la pelle.

  • La bacchetta in legno per l’asciugatura interna

  • La garza assorbente da infilare nell’asola della bacchetta in legno

Non indispensabile ma di supporto:

  • Alcool detergente (il classico alcool rosa che trovi al supermercato)

Asciugatura della Testata

  1. Per asciugare internamente la testata è necessario mettere i nostri accessori (bacchetta e garza) nelle migliori condizioni possibili.Quando inserite la garza nell’asola della bacchetta cercate di creare una “pallina” con la garza (vedi video qui sotto).
  2. In questo modo create spessore con la garza. Entrando nella testata per togliere l’acqua, questo spessore vi aiuterà ad asciugare  perfettamente la zona alta vicino al sughero di intonazione.
  3. Più il sughero verrà preservato dall’inzupparsi di acqua, più vi durerà nel tempo. Eviterete quel fastidioso movimento della corona che inevitabilmente, cambierà posizione del sughero, modificando l’intonazione di tutto il flauto.
  4. Dopo aver asciugato bene vicino al sughero, procedete a fare lo stesso con tutto il resto della parte interna della testata.

Pulitura Esterna della Testata

  1. Terminato il dentro passiamo al fuori. Prendete il panno in microfibra e passate il corpo della testata, delicatamente vicino alla boccola.
  2. Eliminate le ditate e le ombreggiature.
  3. Sempre con il panno pulite dentro e fuori l’incastro della testata. E’ un’operazione che pochi fanno ma è molto consigliata per preservare gli incastri nel miglior modo. (vedi video qui sotto)

Pulitura Interna ed Esterna Corpo e Piede

  • Il corpo e il piede sono semplici da asciugare internamente.
  • Consiglio, nel corpo, di entrare sia da sopra che da sotto con la bacchetta e la garza.
  • Pulite le chiavi attentamente, seguitene la forma come se le steste disegnando.
  • Pulite il corpo a piccoli cerchi e movimenti corti e concentrati in piccoli spazi.
  • Per i noefiti non spaventatevi, con il tempo la dimestichezza arriva naturalmente.

Pulitura Tamponi Flauto Traverso

La pulitura dei tamponi riguarda l’aspetto meccanico. L’esigenza della pulitura dei tamponi nasce dal fatto che alcuni pads possono fare il classico rumore “cik-ciak” molto fastidioso o addirittura appiccicarsi al caminetto (chiamato effetto ventosa). I tamponi si possono pulire con un cottonfiok e alcool, molto attentamente e lentamente. In caso di urgenza di dover suonare e non poter smontare il flauto si possono usare le cartine con borotalco come quelle suggerite qui sotto:

 

Si può lavare il flauto con l'acqua?

Certamente, il fusto del flauto, ovviamente smontato, può essere pulito con l’acqua. L’acqua è un detergente naturale e il risultato è positivo. Pulire con l’acqua non vuole però dire lucidare ma semplicemente detergere il metallo dalla polvere e dal sudore.

Conclusioni

Sono sicuro che dopo la lettura di questo tutorial adesso sarai in grado di fare una corretta pulizia del flauto, sia esso in argento o altro. Ti consiglio di effettuare la procedura ogni volta che finisci di suonarlo. Per problemi più gravi ti consiglio di prendere appuntamento con il nostro laboratorio specializzato con tecnici giapponesi Muramatsu scrivendo a [email protected] .  Qui di seguito invece un kit di pulizia consigliato per lo scopo. Buona musica! 

 

 

 

scrivi un commento