0

Violoncello elettrico

Il violoncello elettrico è una particolare elaborazione del modello classico e che si differenzia per la presenza di un pick-up collegato ad un amplificatore (senza il quale non potrebbe suonare), mentre quello acustico emette suoni grazie alla risonanza della grande cassa armonica.

Questo strumento può essere suonato con due tecniche differenti: quella con l'archetto oppure direttamente con dita in stile "pizzicato". Il violoncello elettrico fa parte della famiglia dei cordofoni (strumenti che producono il suono tramite la vibrazione di una o più corde). Se il violoncello è considerato come una "voce" importante nella musica classica nella sezione degli archi, la variante elettrica è stata impiegata negli ultimi decenni sia in un contesto jazz che in diversi gruppi rock.

L'utilizzo dei violoncelli elettrici come secondi strumenti da studio, nei contesti classici, è ancora piuttosto raro anche se col miglioramento costante della tecnologia questa eventualità sta crescendo. Il violoncello elettrico fornisce infatti tutti i vantaggi tipici degli strumenti elettronici, ovvero studio in cuffia, possibilità di registrazione e riproduzione dei brani direttamente in formato digitale, controllo dei parametri di suono e volume, e molte altre funzionalità derivanti dalla sua natura digitale. Naturalmente, gli effetti sonori e le possibilità espressive dei violoncelli elettrici trovano comunque la loro massima applicazione nella musica rock ed elettronica.

Struttura del moderno violoncello elettrico 

La cassa armonica, nella versione classica dello strumento, è l'elemento più voluminoso ed è costituita da più tipi di legno (la tavola armonica con legno di abete), il fondo a fasce (in acero, pioppo o faggio), in quello elettrico è quasi del tutto assente. Nella parte centrale della tavola armonica sono presenti le grandi apertura chiamate "effe", poi sul ponte dove poggiano le corde è presente la parte elettronica con uno o più pick-up che sono poi collegati tramite un cavo all'amplificatore.

Il lungo manico del violoncello elettrico è costruito in acero mentre la paletta, dove si trovano le chiavi per accordare lo strumento è finemente intarsiata e decorata soprattutto nei modelli più costosi. I più recenti e sofisticati violoncelli elettrici sono realizzati in fibra di carbonio per diminuire drasticamente il peso e per aumentare la facilità negli spostamenti.

scrivi un commento