0

Monitor da studio: come scegliere?

Monitor Near-Field, Monitor Mid-Field, Monitor Main-field... Quali monitor scegliere per il vostro studio di registrazione?

I studio monitor sono di fondamentale importanza per la produzione e la registrazione musicale.

Nella valutazione d'acquisto è necessario che i requisiti corrispondano ad un buon livello di fedeltà della riproduzione, un ottimo livello di resistenza e robustezza meccanica.

Ma la vera differenza, tra un monitor o un altro, sta sicuramente nella risposta in frequenza che garantisce loro qualità sonora di alto rendimento.
Più la curva di frequenza è piatta e più il monitor riprodurrà fedelmente i suoni che gli inviate.

È infatti fondamentale che un monitor sia il più possibile “trasparente”, e dotato di una risposta in frequenza il più lineare possibile, in modo da consentire a chi ne farà uso di poter valutare quale sia l’effettivo comportamento dei suoni che sta utilizzando.

Delle casse perfettamente calibrate, infatti, saranno in grado di offrire una riproduzione che permetterà di ottimizzare ogni caratteristica degli aspetti riguardanti l'acquisizione e l'editing audio delle vostre produzioni.

I monitor da studio presenti sul mercato possono essere attivi o passivi.

I monitor attivi hanno l'amplificatore integrato mentre quelli passivi hanno bisogno di un amplificatore esterno. Indicativamente, per semplificarsi la vita, converrebbe usare monitor attivi.

I monitor attivi sono multi-amplificati ed essendo già dotati di tutta l'elettronica di pilotaggio, suoneranno come deciso dai progettisti, riducendo così i fattori esterni che potrebbero influire sulle prestazioni.

Possiamo distinguerli in :

Monitor Near-Field: diffusori dedicati ad un ascolto fatto a breve distanza, in genere vengono posizionati sulla scrivania o sulla consolle di mixaggio. (Dimensione che generalmente comprende casse da 3’’, 5’’e 7’’) .

Monitor Mid-Field: diffusori capaci di garantire le migliori prestazioni se posti ad una certa distanza dall’ascoltatore, generalmente nell’ordine di qualche metro al massimo. (Dimensione che generalmente comprende casse dai 8’’, 10’’).

Monitor Main-field : diffusori di notevoli dimensioni che necessitano un posizionamento abbastanza lontano da quello che sarà l’effettivo punto di ascolto della stanza.(Chiamati anche Far-Field, la cui dimensione comprende monitor dai 10’’, 12’’, 15’’ o anche 18’’).

Come avete intuito, la distinzione tra le diverse tipologie di monitor, viene data dall'attitudine ad essere ascoltati da vicino o da lontano ed alle dimensioni dell’ambiente di ascolto.

In un sistema di ascolto stereo i monitor dovranno essere posizionati simmetricamente rispetto all'ascoltatore, formando così un triangolo equilatero (angoli di 60°).
La testa dell'ascoltatore andrà posizionata completamente all'interno di questo triangolo.

Ovviamente le dimensioni degli studio monitor, e dei componenti elettroacustici che li compongono (come ad esempio: woofer, mid-woofer, midrange, tweeter ecc, cioè il numero di trasduttori utilizzati nel diffusore), giocheranno un ruolo fondamentale nella scelta dei vostri monitor da studio. 

Scegliete, quindi, accuratamente la dimensione dei coni in relazione al posizionamento e alla dimensione della stanza.

Per un utilizzo basic come un home/project studio i monitor Near-Field sono senza dubbio le più indicate, avendo dalla loro un ottimo rapporto qualità/prezzo.

La differenza di dimensioni da diffusori Near-Field a diffusori Main-Field, infatti, garantirà una maggiore copertura acustica dell’ambiente.

Questi ultimi sono di solito a tre o quattro vie attive, cioè amplificate singolarmente. Utilizzano uno o due woofer da 10’’,12’’, 15’’ o anche da 18’’. I Diffusori Main-Field più complessi utilizzano coppie di trasduttori non solo per le basse frequenze ma anche per quelle medie e alte.

Invece, i monitor detti Mid-Field, sono adatti all'ascolto in stanze di dimensioni medie e utilizzabili come main monitor in regie di medie dimensioni grazie alle loro prestazioni elevate.

Al momento dell’acquisto di uno studio monitor è sempre consigliabile effettuare una prova di ascolto comparativa che vi darà modo di decidere in base ai vostri gusti personali, qualità, prestazioni desiderate e budget disponibile.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI:

HS5 COPPIA MONITOR
https://www.dampi.it/it/yamaha-hs5-coppia-monitor-7189

HS7 COPPIA MONITOR
https://www.dampi.it/it/yamaha-hs7-coppia-monitor-7375

Krk RP6 ROKIT G3 COPPIA DI MONITOR DA STUDIO
https://www.dampi.it/it/krk-rp6-rokit-g3-coppia-di-monitor-da-studio-7412

Adam A7X COPPIA MONITOR DA STUDIO
https://www.dampi.it/it/adam-a7x-coppia-monitor-da-studio-7319
Adam A77X COPPIA MONITOR DA STUDIO
https://www.dampi.it/it/adam-a77x-coppia-monitor-da-studio-26030

ARTIST 6 BK COPPIA MONITOR DA STUDIO
https://www.dampi.it/it/adam-artist-6-bk-coppia-monitor-da-studio-26029

 

 

scrivi un commento