Microfono per la voce

Dinamico o a condensatore? Ecco quale scegliere

di Osvaldo Zanini

Compagno fidato per ogni cantante il microfono permette di evidenziare particolari comunemente nascosti al nostro udito.

Il microfono dinamico

Il microfono dinamico è senz’altro il più utilizzato nell’ambito live. Resiste a forti sollecitazioni sonore e non ha costi elevati. Il principio di funzionamento si basa sull'induzione elettromagnetica. Una membrana cattura le onde sonore e sollecita una bobina che con il suo movimento in campo magnetico genera una variazione di corrente. Questo tipo di caratteristica gli permette di non aver bisogno di alimentazione esterna.

Tra i modelli più conosciuti citiamo il leggendario Shure SM 58 Un microfono con capsula cardioide unidirezionale dal suono brillante.

ed il suo diretto concorrente Sennheiser e 935, anche lui con capsula cardioide ma con una risposta in frequenza più ampia ( 40Hz -18Khz contro 50Hz- 15Khz)

Potremmo valutare anche dei dinamici con capsula supercardioide come : Shure Beta 58A che con il suo suono robusto e cristallino è uno dei microfoni più venduti

anche in questo caso l'alternativa Sennheiser con il suono morbido e potente del modello e 945 anche lui con una risposta in frequenza di 40Hz-18Khz considerato da molti addetti ai lavori il miglior microfono dinamico sul mercato

Il microfono a condensatore

è basato sul principio di accumulazione elettrostatica. Ha una risposta in frequenza più lineare ed una maggiore sensibilità che può evidenziare dettagli non percepiti con un microfono dinamico, anche se questo può portare più facilmente ad un feedback acustico, meglio conosciuto come effetto Larsen. Questo tipo di microfono deve essere alimentato con una tensione di 48 volt normalmente ottenuta da un mixer o da un preamplificatore

La fascia di prezzo in cui si posiziona è più elevata. La serie  KSM9 è molto apprezzata per le performance da palco.

così come la bellissima riproduzione stile vintage di Shure 55 SH II

In fase di registrazione vengono spesso utilizzati microfoni a condensatore multi-pattern che permettono di modificare il diagramma polare di ripresa. Tra le marche più apprezzate citiamo Akg, Neumann ed in particolare l’australiana Rode con il modello NT2 Bundle Studio

La scelta ora è tutta vostra , a seconda delle vostre esigenze .

Buona scelta

O.Z

Commenti utenti
  • Pironti Teresa
    Pironti Teresa ha scritto il

    Ho appena acquistato ilo Shure beta 58A ,quale tipo di cassa andrebbe bene ?

    Rispondi
scrivi un commento