0

Chitarre elettriche Yamaha

Siete affascinati dal mondo Yamaha e volete “assaggiare” il suono delle sue chitarre? E’ l’occasione giusta per comprendere qual è stato il percorso dell’azienda giapponese, entrata sul mercato musicale due secoli fa. 

L’azienda in primo luogo si dedicò alla produzione di organi, poi si avviò verso quella di pianoforti. Questa strada è stata percorsa senza scossoni sino al 1942, quando furono create le prime chitarre acustiche. Dovettero passare diversi anni prima di vedere in commercio le prime chitarre elettriche, che somigliavano moltissimo alle mitiche Fender.

La lunga marcia verso un prodotto di pura eccellenza si concretizzò negli anni Settanta con un salto di qualità, testimoniato dagli utilizzi di grandi artisti, primo tra tutti un mito come Carlos Santana che adottò immediatamente questo nuovo strumento, convinto dalla miglior diffusione del suono, dal sound più preciso e vibrante.

Nel 1987 furono lanciate la serie RGX (dotata di manico avvitato, 24 tasti e ponte mobile) e la serie RGZ (un modello superstar con pickup humbucker, doppia spalla mancante, 24 tasti, ponte tremolo, tastiera con radius piatto e uno/due single coil posti al manico e al centro).

Un successivo passaggio avvenne negli anni Novanta con la serie Pacifica, creata come prototipo del custom shop in California, diventando una delle serie più apprezzate, perché liberamente ispirata alla Fender Stratocaster.

Attualmente sono in vendita sei categorie di chitarre elettriche Yamaha: RGX, Signature, SG, Pacifica, RGXA2 e Hollow Body. Tra i musicisti che hanno suonato le chitarre Yamaha troviamo John Lennon, Brian May, Blues Saraceno, Chris Poland e Chino Moreno.

E’ il momento di guidarvi nel mondo delle chitarre Yamaha offrendovi un supporto per la scelta del vostro prezioso strumento.

  • Partiamo dalla serie Pacifica, da dieci anni tra le migliori nella loro fascia di prezzo grazie all’eccellente sonorità e all’estrema suonabilità. I modelli che vanno dalla Pacifica 112J YELLOW NATURAL SATIN alla OLD VIOLIN SUNBURST passando per la 112JRED METALLIC hanno un corpo smussato, manico bolt-on, tremolo vintage e selettore a cinque posizioni per i pickup H-S-S. Il loro prezzo, molto competitivo, si aggira attorno ai 170 euro.
  • Salendo di prezzo troviamo la PAC1511MS che è molto adatta ai musicisti jazz/fusion e il modello Mike Stern che monta pickup Seymour Duncan. Questo strumento di alta qualità è possibile acquistarlo a 890 euro.
  • Si attesta al posto più alto della scala di valori la Sa2200 BROWN SUNBURST ELETTRICA che è l’unione tra un design classico e tecniche artigianali eccellenti, materiali di prima qualità e caratteristiche centrate sul musicista per combinare perfettamente aspetto, suono e suonabilità. In un solido blocco di legno attraversa il corpo vuoto per avere un migliore sustain e assicurare la resistenza al feedback. Tutta la sostanza che ci regala questa chitarra ne vale il prezzo che si attesta a poco più di 1300 euro.

Questi sono soltanto alcuni esempi dei prodotti a vostra disposizione. Non mancate di chiederci consigli per un acquisto che soddisfi in pieno le vostre esigenze.

scrivi un commento