Chitarra classica: la guida definitiva

Dedicata a chi muove i primi passi nel mondo della chitarra classica, questa guida è pensata per condividere tutte le informazioni essenziali su questo strumento, aiutandoti a capire le differenze tra modelli diversi e accompagnandoti nella scelta del modello migliore per le tue esigenze. Ma la guida Dampi non è rivolta soltanto ai chitarristi principianti: siamo sicuri che anche i professionisti più navigati potranno trovare in questo articolo piccole curiosità e spunti interessanti per arricchire le proprie conoscenze. Buona lettura!

Iniziamo dalle basi: la chitarra classica è classificata come strumento cordofono, ovvero uno strumento musicale in cui il suono è prodotto dalla vibrazione delle corde; nello specifico, nella chitarra le corde suonano a pizzico, sollecitate dall’azione dei polpastrelli o di un plettro.

Nella forma odierna, una chitarra classica standard è dotata di sei corde, tese al di sopra di una tavola armonica dotata di un foro centrale che funge da cassa di risonanza. Le corde sono fissate al ponte, che ne trasmette le vibrazioni alla cassa armonica, e alla paletta, ovvero alla parte superiore del manico dove si trovano le chiavi che permettono di regolare l’accordatura dello strumento, aumentando o diminuendo la tensione delle corde. Il manico della chitarra supporta la tastiera, suddivisa in aree chiamate tasti: premendo le corde in corrispondenza di ogni tasto è possibile ottenere suoni differenti.

Chitarra classica o acustica?

Molto spesso chi vuole iniziare a suonare la chitarra si scontra con un tipico dubbio: chitarra classica o acustica? Se stai leggendo questo articolo, significa che probabilmente la tua propensione è già verso la chitarra classica, ma riteniamo comunque utile darti qualche informazione in più per scegliere una o l’altra tipologia con maggiore consapevolezza.

La chitarra classica ha tipicamente corde in nylon (mentre la acustica in metallo) e dimensioni leggermente più ridotte rispetto alla chitarra acustica, pur presentando un manico più largo. Per questi motivi, la classica è un poco più facile da suonare, soprattutto agli inizi: le corde sono morbide e stancano meno le dita, il manico più largo e le dimensioni più contenute rendono più semplice raggiungere i tasti e suonarli con precisione. Oltre a questi elementi più strettamente fisici, tra chitarra classica e acustica si riscontrano importanti differenze nel suono. Vediamo:

Suono chitarra classica e acustica

Le corde  della chitarra acustica producono un suono caldo, pieno e quasi vellutato. Al tempo stesso, anche a causa delle dimensioni più ridotte della cassa armonica, la chitarra classica produce un suono meno potente rispetto a quello della chitarra acustica.

Se cerchi un suono potente e versatile, capace di adattarsi a tanti stili diversi, ti consigliamo la chitarra acustica. Se invece preferisci il suono classico della chitarra, raffinato e delicato e adatto alla musica classica e barocca e alla musica leggera, allora lo strumento che fa per te è la chitarra classica.

 

Nelle foto, una chitarra classica Hanika HE TORRESCEDER e una acustica Dreadnought Martin D28

 

Chitarra classica dimensioni

Una delle differenze più vistose tra i diversi modelli di chitarra classica riguarda le dimensioni: oltre ai modelli standard con dimensioni piene, il mercato ha introdotto una serie di chitarre di dimensioni più ridotte, ideali per il viaggio, per le mani minute o per i chitarristi più piccoli. Col tempo si è trovato uno standard comune per definire le diverse dimensioni di chitarra classica, che vengono attualmente identificate tramite delle frazioni, indicando la distanza tra capotasto e ponticello, nota come diapason:

  • Chitarra classica 4/4: la dimensione piena che identifica le chitarre acustiche per adulti. In queste chitarre il diapason misura circa 66 cm
  • Chitarra classica 3/4: queste chitarre classiche sono ideali per bambini dagli 8 agli 11 anni e presentano un diapason di circa 60 cm
  • Chitarra classica 1/2: indentificate anche dalla frazione equivalente 2/4, queste chitarre acustiche hanno un diapason di circa 55 cm e sono indicate ai bambini tra i 5 e gli 8 anni
  • Chitarra classica 1/4: i modelli più piccoli hanno dimensioni di circa 48 cm e sono adatta ai chitarristi in erba tra i 4 e i 6 anni di età.

 

Chitarra classica tipologie

Prima di scegliere una chitarra classica è importante anche conoscere alcune informazioni in più circa i diversi modelli esistenti. Anche se le differenze tra i modelli di chitarra classica sono meno estremizzate rispetto a quelle riscontrabili in altri strumenti, come nelle chitarre acustiche e in quelle elettriche, con il progredire dello studio possono diventare essenziali e ottimizzare lo studio di uno stile piuttosto che di un altro. Meglio conoscerle fin da subito. Vediamo le distinzioni più significative:

Chitarra classica flamenco

La chitarra classica flamenco o chitarra flamenca è una tipologia particolare di chitarra classica utilizzata per suonare lo stile omonimo, caratterizzato da un andamento più deciso e ritmico rispetto agli stili più classici. La chitarra flamenca si differenzia dalla classica soprattutto per i legni impiegati nella costruzione di fondo, fasce e piano armonico: solitamente cipresso o palissandro per fondo e fasce, e abete o cedro per il piano armonico. Questi legni regalano un suono più deciso e potente, anche se con minore sustain, dunque tendente a svanire rapidamente. Una seconda peculiarità della chitarra classica flamenco è l’altezza del ponte, che è leggermente ribassata: questo aspetto fa sì che le corde producano un leggero sfregamento sui tasti, generando un suono particolare. La chitarra classica flamenco si distingue anche per la tecnica, che prevede un approccio differente soprattutto per quanto riguarda la mano destra.

 

Una chitarra flamenca: la 213F della Paco Castillo

 

Chitarra classica da studio

Con il termine chitarra classica da studio si possono identificare i modelli standard di chitarra classica, quelli più diffusi e popolari, che accompagnano tutti i chitarristi nello studio sia elementare che avanzato. I modelli da studio includono tantissimi esemplari diversi, che si possono distinguere soprattutto per i legni utilizzati, la loro qualità e la sapienza costruttiva con cui sono realizzate: in questa categoria esistono quindi sia esemplari per principianti che per professionisti.

Chitarra classica da concerto

Come evidenzia il nome, una chitarra classica da concerto è uno strumento di alta qualità disegnato e costruito per regalare ottime prestazioni concertistiche. Per ottenere questo risultato, le chitarre classiche da concerto sono costruite con legni molto risonanti, come l’abete maschiato e il cedro rosso, migliorano la suonabilità e propongono una qualità generale nettamente più elevata rispetto ai modelli da studio, soprattutto dal punto di vista timbrico e nel sustain.

 

Un esempio di chitarra classica da concerto: una Manuel Adalid della Esteve

 

Chitarra classica elettrificata

Una menzione a parte merita la chitarra classica elettrificata, uno strumento utilizzato dai chitarristi classici che, per un motivo o per l’altro, desiderano ottenere un suono più potente. Le chitarre classiche elettrificate sono disponibili in diversi modelli, ciascuno con proprie soluzioni di amplificazione: le tecnologie più utilizzate sono i pick up piezoelettrici, noti per la pulizia e la capacità di catturare in modo soddisfacente la ricchezza armonica degli strumenti acustici.

 

Una chitarra classica elettrificata, la GA6CE-AM della Ibanez

 


 

Chitarra classica consigli

A questo punto ti abbiamo dato tutte le informazioni di base sulle chitarre classiche e possiamo entrare con maggiore consapevolezza nella sezione di questa guida dedicata ai consigli di acquisto. In questa sezione cercheremo di guidarti nella scelta proponendoti direttamente dei modelli reali, così che tu possa toccare subito con mano le differenze tra i diversi esemplari e le proposte principali che il mercato ha da offrire. Cominciamo!

Chitarra classica: quale scegliere?

La scelta della chitarra classica è soggettiva e dipende dalle tue disponibilità di budget e dal fatto se cerchi o meno uno strumento economico o uno da studio già di discreto livello. Qualunque sia la cifra che desideri spendere, quando scegli una chitarra classica la cosa più importante da fare è controllare la qualità costruttiva, e in particolare l’integrità della tavola armonica, che non deve presentare spaccature o altri segni di debolezza: la pienezza e potenza del suono dipendono in gran parte proprio da questo elemento.

Per quanto riguarda i legni impiegati nella tavola armonica, si sente spesso l’annosa domanda se sia meglio il cedro o l’abete: la risposta è che non esiste una differenza sostanziale tra le due alternative, perché le piccole variazioni timbriche sono ampiamente sovrastate dalle caratteristiche costruttive e dai legni utilizzati nelle altre componenti della chitarra.

Per orientarti al meglio nella scelta, ti può essere utile conoscere almeno le principali marche di chitarra acustica e dare un’occhiata ai nostri consigli di acquisto: in tutti i casi la qualità è garantita Daminelli e si tratta di strumenti con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Chitarra classica marche

Attualmente il mercato delle chitarre classiche è conteso tra una quindicina di grandi marchi, che offrono modelli in grado di coprire le esigenze di ogni chitarrista. Con buona approssimazione, è possibile ordinare questi marchi in una sorta di scala che prevede alla base i modelli di chitarra classica più economica, a metà strada modelli da studio abbordabili, e al vertice modelli da concerto di elevata qualità.

Nello specifico troviamo:

  • Eko, Sakura: note soprattutto per chitarre classiche economiche ed entry level
  • Alhambra, Merida, Ibanez: questi marchi sono associati per lo più a modelli da studio a prezzi accessibili
  • Martin, Hanika, Esteve: note soprattutto per modelli da concerto di alta qualità

 

Chitarra classica Eko

La Eko è un costruttore italiano da sempre noto per la produzione di strumenti entry level di buona qualità: le chitarre classiche Eko sono probabilmente una delle scelte migliori per chi vuole iniziare a studiare da zero con uno strumento economico ma buono. Della Eko ti proponiamo una CS-10 Blue Burst, un esemplare della Serie Studio ideale per agevolare le prime fasi di apprendimento. Prezzo inferiore ai €100.

 

 

Chitarra classica Sakura

La Sakura è un costruttore per molti versi paragonabile alla Eko: questa azienda produce soprattutto chitarre classiche entry level caratterizzate da un ottimo rapporto qualità prezzo, ideali per i chitarristi alle prime armi. Un esempio? La Sakura 930, un modello che per meno di €100 regala il suono gradevole di una tavola in abete, capace di dare grandi soddisfazioni a bambini e principianti.

 

 

Chitarra classica Ibanez

La Ibanez è un brand della compagnia giapponese Hoshino Gakki Co.LTD, dedicato alla produzione di chitarre e bassi sia acustici che elettrici. Le chitarre classiche Ibanez rappresentano una scelta ideale per i principianti che, già avvezzi ai primi accordi e alle prime note, vogliano acquistare una chitarra classica da studio a prezzi abbordabili, in grado di accompagnarli fino a livelli tecnici intermedi.

Della Ibanez ti consigliamo una chitarra classica da studio al di sotto dei €200: una GA15-NT di colore naturale con tavola in cedro, fondo, fasce, tastiera e ponte in palissandro e manico in mogano. Le meccaniche sono dorate per prevenire usura e ossidazione.

 

 

Chitarra classica Mérida

La Mérida Extrema è un marchio molto noto che produce chitarre classiche da studio di fascia intermedia e alta. Le chitarre classiche Mérida sono quindi ideali per i principianti avanzati o gli studenti intermedi che cerchino un’ottima chitarra per elevare la propria tecnica. Tra gli strumenti Mérida ti consigliamo la NG5, uno dei modelli da studio a prezzi più accessibili: scontato, costa meno di €200. Questo modello vanta una suonabilità eccezionale, timbro ricco, definito e cristallino.

 

 

 

Chitarra classica Alahambra

La Alhambra è un costruttore spagnolo specializzato nella creazione di chitarre fatte a mano, e noto soprattutto per le classiche e le acustiche. Le chitarre classiche Alhambra sono apprezzate in tutto il mondo per la qualità, la cura costruttiva, l’affidabilità, e sono ideali sia per studenti intermedi che per lo studio dei professionisti.

Di questo marchio ti consigliamo una Alhambra 2C, un eccellente strumento che solo su Dampi trovi in offerta. Questa chitarra classica offre legni eccellenti come il cedro per la tavola e ottime caratteristiche timbriche.

 

 

Chitarra classica Esteve

Anche la Esteve è un costruttore spagnolo che punta in modo deciso sulla qualità e sulla lavorazione artigianale. Con le chitarre classiche Esteve ci spostiamo su modelli da studio di alta fascia e su modelli pienamente da concerto, creati per gli studenti avanzati o i professionisti. In questo contesto cerchiamo di restare entro un range di prezzo ragionevole, proponendoti un modello a meno di €400: una chitarra Esteve modello 3, un piccolo gioiello con top in cedro massello, fasce e fondo in mogano e tastiera in palissandro indiano.

 

 

Chitarra classica per bambini

E per i più piccoli? Oltre agli strumenti di dimensioni ridotte, il mercato propone una scelta sempre più vasta di chitarre classiche per bambini, caratterizzate da accorgimenti per facilitarne la suonabilità, da prezzi economici e da colorazioni spesso sgargianti. Iniziamo da un modello più tradizionale con i colori classici del legno, una Eko CS-5 Natural di dimensioni 3/4, disponibile a un prezzo accessibilissimo che si aggira intorno ai €50.

 

 

Chitarra classica colorata

Se per i tuoi bambini cerchi invece una chitarra classica colorata, sempre nella Serie CS-5 la Eko mette a disposizione una serie di modelli coloratissimi, perfetti per i bambini che giustamente preferiscono approcciarsi alla chitarra più come un gioco che come un impegno di studio. Di questa serie ti segnaliamo ad esempio il modello rosa e il modello viola, perfette per le bambine.

 

 


 

Chitarra classica prezzi

Siamo arrivati alla terza parte di questa guida, dedicata specificamente ai prezzi delle chitarre classiche. In questa sezione affronteremo la scelta della chitarra classica a partire dal budget, partendo dai modelli più economici e passando quindi gradualmente ai modelli di fascia intermedia e ai modelli professionali. In generale, possiamo dire che i prezzi di una chitarra classica variano dai €50 dei modelli economici ai €10.000 delle chitarre da concerto più blasonate. Se ci si sposta sulla liuteria, i prezzi naturalmente possono salire ulteriormente.

Chitarra classica per principianti

Come abbiamo visto in precedenza, i modelli di chitarra classica per principianti comprendono sia chitarre economiche entry level, sia i modelli da studio di fascia più bassa, perfetti per gli studenti agli inizi della loro carriera.

Se cerchi una chitarra classica economica possiamo proporti uno dei modelli più convenienti disponibili su Dampi: una Eko CS-10 Natural con prezzo intorno ai €50. Questo chitarra, oltre a essere economica, è ideale per facilitare le prime fasi dello studio, grazie ad accorgimenti costruttivi che la rendono un ottimo strumento introduttivo.

 

 

 

Se invece vuoi già puntare su una buona chitarra da studio, ti consigliamo una Sakura 960: con circa €150 porti a casa un esemplare con tavola in abete massello che migliorerà la propria timbrica anno dopo anno.

 

 

Chitarra classica di fascia intermedia

Nella fascia intermedia troviamo tutti i principali modelli da studio, con prezzi che variano dai €200 ai €500 circa. Molti di questi esemplari sono già di ottima fattura, e sono adatti allo studio sia intermedio che avanzato. Un esempio su tutti: una Mérida T10 con prezzo tra i €250 e i €300, tavola armonica in cedro, fondo, fasce e tastiera in palissandro, manico in mogano. Il suono è ricco, pulito ed equilibrato.

 

 

 

 

Chitarra classica professionale

Si può parlare di chitarra classica professionale sia per i modelli da concerto che per gli esemplari da studio più avanzati, spesso dotati di caratteristiche costruttive e materiali di altissima qualità. I prezzi partono dai €500 per i modelli da studio e dai €1500 circa per i modelli da concerto, e vanno salendo fino alle migliaia di euro. Qui ti proponiamo una chitarra classica da studio di alta fascia: una bellissima Alhambra 5P in sconto speciale a meno di €600, realizzata con materiali di eccezione come l’ebano per la tastiera, il palissandro indiano per il fondo e le fasce, il cedro per la tavola e il mogano per il manico.

 

 

Chitarra classica usata

Rivolgersi al mercato dell’usato è una pratica comune nel settore degli strumenti musicali, e il mondo delle chitarre classiche non fa certo eccezione. Visti i prezzi proibitivi di alcuni modelli professionali e da concerto, cercare una chitarra classica usata è spesso un modo intelligente per mettere le mani su un ottimo esemplare senza spendere un capitale.

Su Dampi abbiamo una sezione specifica dedicata proprio alle chitarre classiche usate. La teniamo costantemente aggiornata con le occasioni che passano per il nostro negozio, e di cui i nostri tecnici verificano qualità e funzionalità. Prova a darci un’occhiata per vedere se c’è qualcosa che può interessarti!

 

Scopri tutti i modelli di chitarra classica sulla pagina dello store!

Con questo chiudiamo la guida sulla chitarra classica. Se ti sono rimaste curiosità o dubbi contattaci senza problemi o scrivici un commento qui sotto. Buona Musica!

 

 

scrivi un commento