0

Chitarra acustica: caratteristiche, marche e prezzi

La chitarra acustica è uno strumento versatile che si presta a molti stili differenti, anche grazie alla grande varietà di modelli esistenti e alle possibilità di amplificazione. Forse leggermente più difficile da suonare della classica, perlomeno agli inizi, la chitarra acustica tuttavia regala presto grandissime soddisfazioni e conquista per il suono sostenuto e malleabile, ideale per il divertimento, pur senza deludere chi vuole dedicarsi allo studio più serio e alla strada professionale.

In questo articolo entriamo nel dettaglio nel mondo della chitarra acustica, condividendo informazioni, consigli e proposte di acquisto valide soprattutto per i principianti, ma con alcune chicche anche per i più esperti. Se vuoi sapere tutto sulla chitarra acustica, questa guida è perfetta per te. Cominciamo!

Chitarra acustica: caratteristiche principali

Tecnicamente, il termine chitarra acustica si riferisce a tutti i modelli di chitarra non elettrica, caratterizzati dalla presenza di una cassa armonica che amplifica il suono naturalmente, senza bisogno di altri mezzi esterni come gli amplificatori. Tuttavia, nel linguaggio comune il termine chitarra acustica ha finito per identificarsi con dei modelli specifici che si distinguono dalle chitarre classiche per una serie di caratteristiche. Vediamole nel prossimo paragrafo.

Chitarra acustica e classica differenze

A prima vista, la chitarra acustica ha moltissime somiglianze con la chitarra classica, di cui è in effetti parente stretta. Tuttavia, si distingue per una serie di differenze:

  • A differenza della chitarra classica, che ha corde in nylon, la chitarra acustica ha corde in metallo, con anima in acciaio e rivestimenti in leghe altamente risonanti. Questi materiali rendono il suono molto più corposo e tagliente, ma sono anche più duri e difficili da suonare, tanto che spesso le corde della chitarra acustica vengono pizzicate con il plettro.
  • Un’altra differenza tra chitarra acustica e classica risiede nella cassa di risonanza: nella chitarra acustica questa è solitamente più larga e massiccia – anche a seconda del modello – e contribuisce a un suono più potente.
  • Anche il manico differisce leggermente tra i modelli acustici e quelli classici: nelle chitarre acustiche il manico è un poco più stretto e generalmente presenta 20 tasti, contro i 19 della chitarra classica.

Altre differenze tra chitarra acustica e classica si possono poi trovare nelle meccaniche e nel fissaggio delle corde, anche se questi aspetti variano da modello a modello. È poi importante sottolineare che, tra le chitarre acustiche, è possibile trovare alcuni modelli noti come cutaway, in cui una delle spalle è stata “tagliata” per permettere di raggiungere più agevolmente i tasti più alti.

Una chitarra acustica cutaway: una Martin OMC-15ME

 

Chitarra acustica elettrificata

Quando le esigenze di esecuzione richiedono dei volumi di suono più alti di quelli che una chitarra acustica è in grado di produrre, è possibile montare sullo strumento una serie di microfoni o di pick up che permettano di amplificare il suono al livello desiderato, feedback permettendo.

Nasce così una chitarra acustica elettrificata, spesso chiamata anche chitarra acustica amplificata. Esistono diversi modi per amplificare una chitarra acustica: è possibile utilizzare microfoni a condensatore da studio, dei trasduttori o dei pick up piezoelettrici o magnetici montati sotto il ponte o presso il rosone centrale. Le chitarre acustiche elettrificate, per definizione, hanno un sistema di amplificazione già incorporato e non richiedono microfono esterno.

A seconda della tecnologia, è possibile ottenere un maggiore controllo dell’effetto di feedback – il famoso fischio - che le chitarre acustiche elettrificate producono per loro natura, a prezzo però di una distorsione anche pesante del suono originario della chitarra.

Tipi di chitarra acustica

Uno degli aspetti più entusiasmanti della chitarra acustica è la grandissima varietà di modelli esistenti. Grazie a questa varietà, le chitarre acustiche si prestano ad affrontare molti stili diversi e ad accontentare un po’ i gusti di tutti, almeno fino al punto in cui non sia necessario servirsi di una elettrica per esecuzioni che richiedano effetti e distorsioni.

La distinzione di base riguarda la forma della cassa armonica:

  • Chitarra acustica Standard: nei modelli standard la cassa armonica ha una forma a otto in cui la parte inferiore e quella superiore hanno dimensioni abbastanza simili, producendo quindi un suono equilibrato con bassi contenuti e acuti squillanti. Considerate queste caratteristiche, le chitarre acustiche standard sono perfette per ruoli da solista.
     

Un esempio di chitarra acustica Standard: una Eko NXT Parlor Black
 

  • Chitarra acustica Dreadnought: le Dreadnought furono introdotte sul mercato nel 1916 dalla Martin, una compagnia che ancora oggi è considerata tra le più prestigiose al mondo. Il nome di queste chitarre è ispirato a una nave da guerra inglese dell’epoca, allo scopo di mettere in risalto le forme massicce e possenti dello strumento. Le Dreadnought hanno infatti la cassa armonica bombata nella parte inferiore, quasi squadrata, che produce bassi corposi e caldi ideali per ruoli di accompagnamento.
     

Una Dreadnought della Martin: la DJR Junior

 

  • Chitarra acustica Jumbo: nelle chitarre acustiche Jumbo la parte inferiore della cassa di risonanza è ancora più grande, e risulta molto bombata, ampia, rotonda. Il risultato è una chitarra dai bassi baritonali e pieni che si presta, proprio come le Dreadnought, a ruoli di accompagnamento.
     

Una Jumbo EJ-200® ARTIST della Epiphone

 

La Martin ha introdotto delle sigle piuttosto semplici che sintetizzano al volo le differenze nella profondità di suono: le chitarre Martin sono contraddistinte da una serie di zero (00, 000, 0000) che saranno tanto più numerosi quanto più è estremizzata la differenza di dimensioni tra la parte inferiore e la parte superiore della cassa di risonanza.

Chitarra acustica a 12 corde

Una chitarra acustica a 12 corde è un modello particolare di chitarra acustica in cui a ognuna delle tradizionali sei corde ne è affiancata una seconda, accordata all’ottava superiore. Fa eccezione soltanto la prima coppia di corde, che sono accordate all’unisono.

Le chitarre acustiche a 12 corde si caratterizzano per un timbro ricco e pieno e sono ideali per ruoli di accompagnamento. La loro presenza nella storia della musica è ovviamente più limitata rispetto alle cugine a sei corde, ma queste chitarre furono comunque apprezzate al punto da essere imbracciate da musicisti famosi come Jimi Hendrix, Jimmy Page, Brian May e, in ambito italiano, Edoardo Bennato e Lucio Battisti.

Su Dampi ti proponiamo una chitarra acustica a 12 corde Epiphone al prezzo di € 189,00. La DR-212 è una Dreadnought dal suono pieno e avvolgente che trae il massimo dal numero aggiuntivo di corde.
 

 

 

Chitarra acustica: scala corta e scala lunga

Una differenza sostanziale tra i diversi tipi di chitarra acustica risiede nella scala, che si distingue genericamente tra scala corta e scala lunga. Ma cos’è la scala?

In parole semplici, la scala è la lunghezza della parte vibrante della corda, misurata a partire dal capotasto fino alla selletta del ponte. Anche chiamata diapason, la scala si esprime solitamente in pollici, più raramente in millimetri. La maggior parte delle chitarre acustiche hanno una scala che varia dai 24,5 ai 25,6 pollici, a seconda della marca e del modello.

Cosa significa, nella pratica, scala lunga e scala corta? Vediamo come la scala influenza il suono e la facilità di esecuzione:

  • La chitarra acustica a scala corta ha corde meno tese e dunque più morbide e più facili da suonare. Con meno tensione, le corde producono un attacco meno netto e un suono meno energico, ma guadagnano nella profondità e risonanza dei bassi.
  • La chitarra acustica a scala lunga, viceversa, ha corde più tese e più dure da suonare, e può risultare rigida a chi non è abituato. La maggiore tensione garantisce però un suono tagliente, energico, preciso e immediato negli attacchi e con maggiore sustain; al tempo stesso, però, la scala lunga tende a perdere nei bassi.

 

Chitarra acustica mancina

Normalmente la chitarra acustica, così come gli altri modelli di chitarra, viene suonata con la mano destra a pizzicare le corde e la mano sinistra sul manico, a premere i tasti. Questa configurazione è particolarmente comoda per i destrorsi, e spesso i mancini devono adattarvisi stravolgendo un poco le loro abitudini manuali.

Per venire incontro ai mancini, il mercato ha da tempo introdotto modelli di chitarra acustica mancina con struttura completamente speculare ai modelli standard per destrorsi. In questo modo è possibile pizzicare le corde con la mano sinistra e controllare i tasti con la destra, suonando in modo più naturale (per chi è mancino).

Se cerchi una chitarra acustica mancina, possiamo consigliarti un modello in vendita su Dampi, una Cort AD880 scontata a € 189,00. Si tratta di una Lefty Dreadnought a scala lunga, con manico, fondo e fasce in mogano, top in abete, tastiera e ponte in palissandro. Nel prezzo è inclusa una gig-bag per il trasporto.

 

Con le chitarre acustiche mancine concludiamo la prima parte di questo articolo, dedicato a un’introduzione generale ad ampio raggio sul mondo delle acustiche e sulle tipologie più diffuse. Nella seconda parte, subito qui sotto, approfondiremo le marche principali e il discorso dei prezzi, aiutandoti nella scelta con alcuni consigli di acquisto. Buona lettura!

 


 

Chitarra acustica marche

La chitarra acustica ha una storia meno celebre rispetto a quella della chitarra elettrica, ma più lunga e certamente non di minore spessore. Sono innumerevoli le personalità geniali che si sono legate a un qualche modello di chitarra acustica, e nel tempo grandi e piccoli marchi sono sorti per nutrire le ambizioni del mercato e sviluppare modelli sempre nuovi. Il risultato di questa storia variegata è ancora ben visibile oggi: sono infatti decine le marche che producono chitarre acustiche, e non è sempre facile orientarsi tra tutte le proposte in commercio. Per aiutarti, in questo paragrafo passeremo in rassegna le marche principali e ti daremo qualche dritta sui migliori modelli in vendita su Dampi.

Chitarra acustica Fender

La Fender è uno dei marchi più blasonati nel mondo della chitarra elettrica, ed è soprattutto nota in questo settore. Tuttavia, la Fender produce chitarre acustica di ottima qualità, con proposte interessanti a tutte le fasce di prezzo e qualità riconosciute come l’affidabilità, la bellezza e la comodità di molti modelli.

Ti proponiamo una CD60 SUNBURST, una chitarra acustica Fender che si distingue per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Questa chitarra è ideale per principianti esigenti in cerca di uno strumento che li accompagni stabilmente i primi anni. Prezzo tra i € 100 e i € 150.

 

 

 

Chitarra acustica Martin

La Martin è indubbiamente il nome più celebre e rinomato nel panorama dei costruttori di chitarre acustiche. Questa azienda ha accompagnato passo a passo la lunga storia di questo strumento, spesso lanciando le più importanti innovazioni che lo riguardano: ad esempio, è opera della Martin l’introduzione dei modelli di chitarra acustica Dreadnought. Le chitarre acustiche Martin sono strumenti di altissima qualità e includono alcuni dei modelli più belli presenti sul mercato.

In questa sede ti vogliamo proporre un modello di alta fascia che incarna tutte le qualità delle migliori chitarre acustiche Martin: si tratta di una bellissima 000-17 WHISKEY SUNSET, un gioiello che seduce per l’estetica raffinata e il burst caldo e vellutato, offrendo naturalmente qualità timbriche all’altezza del nome Martin. Tra i legni, troviamo l’abete Sitka per il top, il mogano per le fasce e il fondo e il palissandro del Guatemala per la tastiera e il ponte. Il prezzo si aggira sui € 2000.

 

 

Chitarra acustica Eko

Approdiamo in Italia con le chitarre acustiche Eko, un costruttore nostrano che nel tempo ha guadagnato un posto di tutto rispetto nel settore della chitarra acustica e non solo. Nota soprattutto per i modelli entry-level, negli ultimi anni la Eko ha stupito il mercato con ottimi esemplari di alta fascia che hanno poco da invidiare ai modelli blasonati dei marchi più celebri.

Ti proponiamo una TRI D Natural, chitarra acustica Eko appartenente a una serie che si è imposta per la cura estetica e dei materiali, e soprattutto per il solid top che regala vibrazioni più ricche e piene. Il tutto a un prezzo accessibile: tra i € 150 e i € 200, a seconda delle eventuali promozioni presenti su Dampi.

 

 

Chitarra acustica Yamaha

Anche l’eclettica Yamaha si fa notare per la produzione di chitarre acustiche di tutto rispetto, coniugando la qualità con prezzi abbordabili come nella sua tradizione. Di questo marchio ti proponiamo uno strumento entry-level con ottimo rapporto qualità prezzo, una F370DW TOBACCO SUNBURST in vendita intorno ai € 150. Questa chitarra vanta un sound ben bilanciato con acuti ben definiti e bassi corposi.

 

 

 

Chitarra acustica Gibson

Come la Fender, anche la Gibson è celebre in tutto il mondo per le chitarre elettriche. Eppure, le origini di questa storica azienda affondano nel mondo della chitarra acustica, un mondo a cui la Gibson ha donato importanti innovazioni come l’invenzione delle archtop, le chitarre con buche a F che oggi sono elettrificate, ma all’epoca erano esclusivamente acustiche.

Le chitarre acustiche Gibson sono strumenti di ottima qualità e possiedono un suono inconfondibile, caldo, avvolgente. Di questo marchio ti proponiamo una J-45® VINTAGE 2017, una chitarra di alta fascia ispirata ai modelli storici e caratterizzata da legni di eccellenza, come l’abete rosso Adirondack per il top e mogano per il back e i lati. Il prezzo si aggira intorno ai € 3000.

 

 

Chitarra acustica Epiphone

Le chitarre acustiche Epiphone sono la scelta ideale per chi cerca buoni strumenti a prezzi convenienti. Nelle elettriche come nelle acustiche, il marchio appartenente alla Gibson si contraddistingue infatti per la produzione di modelli di buona fattura a prezzi concorrenziali, ideali per i principianti. Qui ti proponiamo una AJ-220S NATURAL, un’acustica dalla forma a campana che le regala un timbro unico. Prezzo intorno ai € 150.

 

 

Chitarra acustica ibanez

La Ibanez è uno dei marchi più prolifici nella produzione di chitarre acustiche, con un’offerta vasta e diversificata che è in grado di accontentare i gusti di tutti. Per questo marchio crediamo quindi che sia meglio non sbilanciarci su questo o quel modello, ma lasciare a te il piacere di navigare tra tutte le proposte disponibili – che su Dampi sono numerose – e trovare lo strumento che ti piace di più. Quindi fai un salto sulla pagina dedicata alle chitarre acustiche Ibanez e buona navigazione!

 

Chitarra acustica bambini

Prima di passare alla panoramica sui prezzi, apriamo una piccola parentesi su un settore di mercato piuttosto popolare negli ultimi anni, ovvero quello degli strumenti dedicati ai bambini. Per fortuna, sono sempre di più i giovanissimi che scelgono di dedicarsi a uno strumento musicale, e il mercato ha risposto alla tendenza offrendo prodotti progettati appositamente per i più piccoli. E il mondo delle chitarre acustiche non fa eccezione.

Le chitarre acustiche per bambini si presentano con dimensioni ridotte rispetto ai modelli per adulti, prezzi economici e accorgimenti che ne semplificano l’utilizzo. Se stai cercando una chitarra acustica per bambini, ecco le nostre proposte più interessanti:

EKO TRI Mini Honey Burst: una bella chitarra acustica per bambini con solid top (abete massello), estetica ricercata e suono penetrante e preciso. Le dimensioni ridotte la rendono facilmente trasportabile e perfetta per i bimbi. Prezzo abbordabilissimo: tra i € 100 e i € 150.

 

 

EKO TRI Mini Natural: sempre della serie TRI Mini della Eko, ecco una chitarra acustica con colorazione naturale più chiara. Come nel modello precedente, anche questa chitarra vanta corpo solid top (questa volta in mogano), un bel design e un suono di tutto rispetto, nonostante le piccole dimensioni. Prezzo tra € 100 e i € 150.

 

 

Epiphone DR-100 NATURAL CH HDWE: anche se non si tratta di un modello mini come quelli appena visti, questa chitarra Epiphone ha una scala ridotta e un prezzo contenuto che la rendono ideale per i musicisti in erba, soprattutto per i bambini un po’ più grandicelli che vogliono smanettare con un’acustica di dimensioni standard. Come per tutte le chitarre Epiphone, il prezzo concorrenziale (intorno ai € 100) non pregiudica la qualità di base.

 

 

Chitarra acustica prezzi

Eccoci al discorso sui prezzi. Come per tutti gli strumenti, anche i prezzi delle chitarre acustiche sono estremamente variabili, e possono andare dal centinaio di euro circa dei modelli più economici, fino alle migliaia e migliaia di euro dei modelli professionali di fascia più alta. Se poi parliamo dei modelli da collezione, magari appartenuti a musicisti celebri, i prezzi impennano toccando le centinaia di migliaia di euro.

Restando più terra terra, i prezzi dei modelli di chitarra acustica commerciali dipendono principalmente dalla destinazione – per principianti o professionale – che influenza la qualità costruttiva e i materiali, dal marchio più o meno blasonato e dal successo di mercato del modello: i modelli di maggiore successo tendono a non perdere valore nel tempo. Vediamo le fasce di prezzo principali.

Chitarra acustica per principianti – fascia di prezzo € 100-200: in questa fascia di prezzo troviamo i modelli di chitarra acustica economica adatti a chi si approccia per la prima volta a questo strumento. Se cerchi una buona chitarra di questo tipo, ti consigliamo di guardare le proposte Eko, un ottimo marchio italiano, oppure Epiphone. Anche la Fender, la Yamaha e la Ibanez offrono modelli economici interessanti. Te ne consigliamo una su tutte: la Eko NXT 018, qui nella versione nera ma presente anche in altre colorazioni. Il prezzo accessibile si accompagna a una qualità di tutto rispetto che può accompagnarti per molti anni di studio.

 

 

 

Chitarra acustica di fascia media – fascia di prezzo € 200-400: a metà strada tra i modelli da principianti e quelli pienamente professionali, troviamo una vastissima offerta di chitarre acustiche di qualità per studenti di livello medio, amatori navigati o professionisti in cerca di uno strumento per lo studio. In questa fascia di prezzo troviamo ancora la Eko, la Ibanez, la Yamaha, la Eastman, alcuni modelli Gibson e ancora la Epiphone. Tra tutte queste ti proponiamo una AC240-OPN “grand concert” della Ibanez, un gioiellino con suono deciso, brillante e un bell’attacco.

 

 

Chitarra acustica professionale – fascia di prezzo sopra i € 400: sopra questa cifra si apre un mondo praticamente illimitato che vede emergere i primi modelli professionali e poi, man mano, gli esemplari più blasonati e prestigiosi. È a partire da questo prezzo che incontriamo le prime Martin. Chi cerca una chitarra acustica professionale ha solitamente le idee molto chiare, quindi non ci dilunghiamo in suggerimenti di acquisto ma lasciamo che sia tu a esplorare le proposte Dampi e trovare ciò che fa per te.

Chitarra acustica usata

Molti musicisti si rivolgono al mercato dell’usato per trovare buone occasioni a prezzi convenienti. Quando opportunamente conservata e custodita, una chitarra acustica usata può rivelarsi effettivamente un eccellente strumento, anche e soprattutto per professionisti, visti i prezzi elevati dei modelli di fascia alta nuovi. Se cerchi una chitarra acustica usata, ti invitiamo a fare un salto nella sezione delle chitarre usate Dampi: qui raccogliamo tutte le occasioni che passano per il nostro magazzino, garantite dalla qualità Daminelli.

Con questo si chiude il nostro viaggio nell’universo delle chitarre acustiche. Speriamo di esserti stati d’aiuto, scrivici le tue opinioni nei commenti!

 

scrivi un commento