0

Bonus Stradivari 2017: si parte il 20 aprile

Dopo una lunga attesa, il Bonus Stradivari 2017 è finalmente operativo: il 15 marzo l’Agenzia delle Entrate ha infatti emanato il Decreto Attuativo che rende possibile, per tutti gli iscritti a Conservatori, Istituti Pareggiati e Licei Musicali, usufruire di un bonus fino a 2.500 euro sull’acquisto di uno strumento musicale.

Attenzione: le info sul bonus stradivari 2018 puoi visionarle qui

Era atteso a fine gennaio, ma a causa di ritardi il Decreto Attuativo è diventato realtà soltanto pochi giorni fa, il 15 marzo. In base al decreto, a partire dal 20 Aprile il Bonus Stradivari sarà operativo e permetterà di usufruire di un’agevolazione statale per l’acquisto di uno strumento musicale.

Nelle scorse settimane abbiamo seguito da vicino il percorso che ha portato il Bonus a diventare legge e vi abbiamo descritto le modalità e i tempi per usufruirne. Approfittiamo del Decreto Attuativo per riepilogare tutte le informazioni necessarie per richiedere il bonus.

Bonus Stradivari: come funziona

Il Bonus Stradivari 2017 è un contributo statale una tantum destinato agli studenti di musica che acquistano uno strumento. Si può richiedere il contributo per coprire fino al 65% del prezzo finale dello strumento musicale, per un massimo di 2.500 euro. La quota che eccede il 65% o i 2.500 euro deve essere pagata da chi acquista lo strumento.

Chi ha usufruito del Bonus Stradivari 2016 può richiedere anche il Bonus 2017: a questo viene tuttavia detratta la somma ottenuta col contributo precedente. Se ad esempio nel 2016 hai ricevuto 1.000 euro per l’acquisto di uno strumento, nel 2017 potrai richiedere un contributo massimo di 2.500 – 1.000 = 1.500 euro, sempre nel limite del 65% del prezzo dello strumento che vuoi acquistare.

Bonus Stradivari: a chi è rivolto

Possono richiedere il Bonus Stradivari 2017:

  • Gli studenti iscritti a un Liceo Musicale
  • Gli studenti iscritti ai corsi Preaccademici, Accademici e Tradizionali dei Conservatori
  • Gli studenti iscritti ai corsi Preaccademici, Accademici e Tradizionali degli ISSM
  • Gli studenti iscritti ai corsi Preaccademici, Accademici e Tradizionali delle Istituzioni abilitate a rilasciare titoli AFAM (alta formazione artistica, musicale e coreutica)

Il Bonus Stradivari può essere richiesto sia da chi è iscritto all’anno accademico 2016/2017, sia da chi si iscrive all’anno accademico 2017/2018: in tal caso bisognerà tuttavia attendere l’effettiva iscrizione all’Istituto per poter richiedere il contributo.

Bonus Stradivari: come richiederlo

Richiedere il Bonus Stradivari è semplice:

  1. Chiedi al tuo Istituto un certificato di iscrizione non ripetibile per il rilascio del Bonus, contenente nome, cognome, codice fiscale, corso, anno di iscrizione e strumento coerente con il tuo corso di studi.
  2. L’Istituto rilascerà il certificato in duplice copia: una da consegnare al richiedente, l’altra da conservare internamente.
  3. Al momento dell’acquisto dello strumento musicale indicato, consegna il certificato al rivenditore o al produttore: otterrai uno sconto sul prezzo finale dello strumento pari all’importo massimo del bonus. Il certificato viene poi conservato dal rivenditore per eventuali accertamenti fiscali.

 

Il Bonus Stradivari 2017 può essere utilizzato anche per acquistare singole componenti di strumenti musicali (ad esempio, il rullante di una batteria), ma non può essere utilizzato per i beni di consumo come corde, bocchini, bacchette eccetera, o per l’acquisto di un personal computer.

Ricordiamo che il Bonus sarà richiedibile a partire dal 20 aprile 2017.

Bonus Stradivari: i consigli di Dampi

Nelle scorse settimane Dampi aveva dato la possibilità di preordinare gli strumenti musicali oggetto del Bonus, per guadagnare tempo in attesa che l’Agenzia delle Entrate emanasse il Decreto Attuativo. Ne approfittiamo quindi per informarvi che le prenotazioni sono confermate e che, a partire dal 20 aprile, sarà possibile ritirare gli strumenti ordinati e usufruire del Bonus richiesto.

Rispetto allo scorso anno, la platea dei beneficiari del Bonus è stata ampliata e le richieste sono tantissime. Il contributo complessivo, pari a 15 milioni di euro, è invece rimasto invariato. Il nostro suggerimento è quindi quello di affrettarsi a richiedere il Bonus prima che il contributo inizi ad assottigliarsi: ti consigliamo di chiedere il certificato di iscrizione al tuo Istituto entro il 20 aprile, in modo da essere pronto a usufruire del Bonus appena sarà disponibile.

 

Vuoi acquistare uno strumento usufruendo del Bonus Stradivari?

Visita il nostro online store per scegliere lo strumento adatto al tuo corso!

 

Commenti utenti
  • Catanese Pietro
    Catanese Pietro ha scritto il

    Ottimo

    Rispondi
scrivi un commento