0

Basso acustico

Suoni in un gruppo e hai scoperto l’importanza del basso acustico? Vuoi acquistarlo ma non sai esattamente come orientarti sul mercato? Noi siamo in grado di guidarti in un mondo affascinante e ricco di emozioni.

Cominciamo a chiarire cos’è il basso acustico. E’ uno strumento simile alla chitarra con caratteristiche che lo equiparano al contrabbasso (registro e funzione di accompagnamento). Ha quattro corde (dal basso all’alto Mi, La, Re, Sol: è quella maggiormente utilizzata), ma ne esistono anche a cinque corde (con in più il Si). La sesta corda è utilizzata prevalentemente nel basso elettrico, ha un suono molto più grave e si accompagna alla sezione ritmica.

Avete presente i bassi classici, quelli utilizzati nelle formazioni jazz? E’ suonato in pizzicato, una corda per volta, con la tecnica delle due o tre dita (il suono che ne scaturisce è monofonico perché dallo strumento esce una nota per volta). L’uso del plettro lo fa assomigliare spesso a una chitarra.

Il basso acustico, già presente negli anni ’50, cominciò a essere prodotto attorno agli anni Sessanta da Ernie Ball, a Saint Luis Obispo, in California. Fu un’innovazione musicale che permise ai bassisti di utilizzare uno strumento acustico che potesse meglio integrarsi con le chitarre acustiche. Trova la sua esaltazione nell’utilizzo di un’adeguata amplificazione.

Il corpo dello strumento è in legno (generalmente mogano), sia per la cassa armonica sia per la paletta e tastiera e in alcuni case ha barrette metalliche per delimitare i tasti. Per quanto riguarda l’estetica è possibile personalizzare lo strumento, anche se il suo colore è naturale, con le caratteristiche venature del legno.

Il basso acustico è uno strumento che divide i musicisti: c’è chi sostiene che serva a poco, chi invece ne è fautore, soprattutto per session attorno alle quali si raccoglie un pubblico non molto numeroso e in grado quindi di apprezzarne le sue qualità.

 

Vediamo allora quali sono i modelli più interessanti sul mercato.

Anche in questo caso la gamma è variegata sia per i prezzi sia per le caratteristiche. Un marchio interessante è l’Ibanez. Con il PCBE12MH-OPN, tavola, fondo, fasce e manico in mogano, tastiere e ponte in palissandro, viene offerto uno strumento di qualità a prezzi non esorbitanti. Circa 200 euro.

Si sale di prezzo con il modello AWB50CE-LG, sempre della stessa casa produttrice: qui la base è in Abete Sitka, mentre fondo e fasce e manico sono in mogano. Tastiera e ponte sono in palissandro. La qualità dello strumento fa alzare anche il prezzo, circa 360 euro.

Dell’Alvarez si può trovare anche un altro basso acustico preamplificato, l’AB60CE, a quattro corde, con fasce e fronte in mogano, ma il prezzo alza l’asticella di un centinaio di euro in più.

Se siete in difficoltà e non riuscite a districarvi tra prezzi e caratteristiche noi siamo sempre a disposizione per qualsiasi confronto e consiglio.

scrivi un commento